VNC & HTML5: Visualizzare il desktop remoto tramite un web browser con Guacamole


Posted: luglio 12th, 2011 | Author: | Filed under: Guide, recensione | Tags: , , , , , , , , , , | No Comments »


Utilizzando macchine (virtuali e non) remote, mi capita spesso di dover utilizzare VNC per avere accesso al desktop, talvolta serve anche un ambiente grafico. Sono venuto a conoscenza qualche giorno fa di Guacamole, programma che permette di accedere al desktop VNC attraverso un normalissimo browser web che supporti però il tag canvas di HTML5.

Desktop remoto con Guacamole nel browser

Il programma funziona benissimo e velocemente, l’unica cosa un po’ complicata è l’installazione. Per prima cosa occorre installare Tomcat6. Infatti il cuore che permette il tutto è un applicazione in Java che invia al browser le informazioni per poter visualizzare il desktop. Eseguiamo l’installazione:

# apt-get install tomcat6 libvncserver0

Ora che il web server è installato, occorre scaricare il programma da questo link. Dopo aver scompattato l’archivio, quello che ci troviamo davanti sono alcuni file xml (file di configurazione) ed un war (archivio contenente l’applicazione vera e propria). Questa è la procedura d’installazione:

# cp guacamole-users.xml /etc/tomcat6/
# mkdir -p /var/lib/guacamole
# cp guacamole.war /var/lib/guacamole/
# cp guacamole.xml /etc/tomcat6/Catalina/localhost/

I file sono ora installati nel webserver ma occorre configurarli. In particolare in /etc/tomcat6/guacamole-users.xml troviamo la coppia user:password che ci viene chiesta all’apertura dell’applicazione, non si tratta della password di VNC ma di una password propria dell’applicazione. Nel file /etc/tomcat6/Catalina/localhost/guacamole.xml invece sono contenute l’informazioni del server VNC:

<Parameter name="host" value="localhost"/>
<Parameter name="port" value="5901"/>
<Parameter name="password" value="PASSWORD"/>

I parametri che ci interessano sono questi tre elencati sopra, e vanno riempiti con i dati del server VNC. In particolare per calcolare la porta, occorre ottenere il numero desktop virtuale avviato (:1 ad esempio) e sommarlo a 5900. In questo caso quindi il server a cui ci connettiamo è :1. Per avviare un nuovo server VNC ovviamente digitiamo il comando:

$ vncserver
New 'X' desktop is home:1

Se è la prima volta che avviamo un server VNC, ci verrà chiesta la password per l’accesso (non è obbligatorio inserirla), quella che deve essere inclusa nel file guacamole.xml. Ora riavviamo il server web:

# service tomcat6 restart

e colleghiamoci all’applicazione tramite il nostro browser (occhio ad utilizzare uno compatibile con il tag CANVAS di HTML5, chromium/chrome o Firefox 5 vanno benissimo) utilizzando il link:

http://localhost:8080/guacamole/

ci verrà prima richiesto di effettuare l’autenticazione del programma. Se non avete cambiato guacamole-users.xml l’username è ‘guacamole‘ e la password ‘changeme‘, ovviamente è fortemente consigliato cambiarla. Dopo aver inserito anche la password del server VNC (se ovviamente è stata impostata):

 

Guacamole in azione
Guacamole in azione

Ecco fatto ora accedere al vostro server VNC sarà molto più semplice, infatti impostando ad esempio come porta di Tomcat la 80, potrete accedere al desktop remoto in tranquillità anche in presenza di proxy non troppo permissivi!

Buon lavoro!



Leave a Reply

  • Articoli Recenti:

  • Tag

  • Categorie

  • Meta

  • Licenza Creative Commons

    Copyright © 2019, | ldlabs.org – Blog is proudly powered by WordPress All rights Reserved | Theme by Ryan McNair modified By Francesco Apollonio

    Smilla Magazine Il Bloggatore iwinuxfeed.altervista.org Feedelissimo - tecnologia WebShake - tecnologia